Diario di una rompiballe senza arte nè parte: una valvola di sfogo contro il logorio della vita moderna per me che non bevo il Cynar


giovedì 18 novembre 2010

Se non esistesse la moda...

Che bello se non esistesse la moda...
per molte persone è una vera e propria forma d'arte, ed è anche vero che spesso l'abito FA il monaco: alle volte può essere positivo, alle volte negativo.
Provate a pensare se, in un mondo ipotetico tutti fossimo vestiti allo stesso modo; ammetto che l'immagine che mi appare fa molto 1984, dove la divisa diventa un obbligo, un'imposizione, però se non la moda non fosse mai stata inventata, e l'abito venisse usato solamente per coprirsi dal freddo allora questa non verrebbe percepita nemmeno come costrizione o come una mancanza no?
Aprire l'armadio e non dover pensare a cosa mettersi, scegliere l'abbigliamento solo in base alla temperatura, io ogni tanto penso che sia una cosa formidabile...e magari sono anche l'unica donna sulla faccia della terra a pensarla a questo modo, ma è così. Gli abiti nell'armadio verrebbero valutati solo per la qualità della stoffa, come è giusto che sia, e nessuno verrebbe considerato ricco o povero, sfigato o trendy (come si usa dire adesso) solo con un'occhiata, ci sarebbe bisogno di più contatto umano per capirlo, sempre che questo possa avere importanza per qualcuno ovviamente.
Non so, credo che alla fine ci siano più lati positivi che negativi (i cinesi come farebbero a distinguersi ad esempio? :D), ma magari mi sbaglio.


Nessun commento: