Diario di una rompiballe senza arte nè parte: una valvola di sfogo contro il logorio della vita moderna per me che non bevo il Cynar


giovedì 20 gennaio 2011

Sogno n.2 - I bagni pubblici in Russia

Stanotte ho sognato che andavo in Russia, non so se era Mosca ma era una città enorme, con strade larghissime, alberate e che passavano sotto ad enormi archi di chissà quale epoca e stile. Ricordo che ne ero rimasta affascinata.
Ero con un gruppo di persone mai viste prima, ed eravamo in un edificio molto maestoso.... e a me scappava la pipì. Con enorme stupore scopro che in Russia i bagni sono delle enormi stanze con numerosi water messi a caso, ma soprattutto senza ombra di pareti che li separano e in comune, ossia senza distinzione di sesso. Così ho aspettato che non ci fosse nessuno e poi sono entrata e ho scelto uno dei water più in angolo, poi ho visto che c'erano dei piccoli separè, se uno per puro caso provasse vergogna, l'ho preso ma non era sufficiente, e mentre ero assisa è entrata un sacco di gente...... ma dimmi te che razza di sogno.

1 commento:

Me and I ha detto...

I sogni sono spesso assurdi, l'importante è non andare in bagni troppo grandi in Russia... :P