Diario di una rompiballe senza arte nè parte: una valvola di sfogo contro il logorio della vita moderna per me che non bevo il Cynar


martedì 22 febbraio 2011

Medicinali usa e getta


Ci sono certi medicinali che una volta aperti vanno "consumati" entro un lasso di tempo che può variare da una settimana ad un mese o qualcosa di più. Uno di questi è il motivo per cui ho deciso di scrivere questo post.
L'altro giorno, causa congiuntivite, ho tirato fuori dalla scatola dei medicinali il collirio che precedentemente avevo usato per mio figlio un paio di mesi fa. E' una boccettina (senza fare nomi) che avrà quanto? 50 ml di prodotto? bene. Fate il calcolo, facilissimo, quanto se ne potrà usare di una boccettina considerando che non si usa che un paio di gocce per occhio, 2\3 volte al giorno per 4 giorni (ad esagerare)? di certo non tutta la confezione, ma neanche la metà, neanche 1\3. Il resto si chiude e si rimette via. E si rimette via per quando? per la prossima volta che dovesse servire. Il problema è che se questo "quando" non è entro il mese successivo il medicinale va preso e buttato via. E così, per ogni volta che mi viene bisogno di usare il collirio (e per quanto ne so non è tanto questione di marca quanto di tipologia di medicinale che ha questa scadenza) devo andare in farmacia e comprarmela. E allora mi chiedo io, ma perchè non ti vendono delle fialette usa e getta? con un quantitativo inferiore che mi consenta di usare realmente tutto ciò che pago ed evitare inutili sprechi? questo vale per il collirio, ma anche per altri medicinali (mi viene in mente l'argento proteinato la cui quantità è simile a quella di un collirio e la cui scadenza una volta aperto è anche inferiore ad un mese), chi è che avrà mai bisogno di una boccetta intera di collirio che consumerà interamente in un mese? una famiglia non è certo un ospedale e ho il sospetto che sicuramente lo paghi anche di più, rispetto all'ospedale.

1 commento:

elisabetta ha detto...

A loro conviene che butti via e ricompri ogni santa volta. Conviene a chi fa il farmaco, a chi fa il suo contenitore a chi smaltisce quello vecchio, a chi lo trasporta, a chi lo vende ecc ecc .... gli unici che ce lhanno in quel posto siamo sempre e solo noi!!!!