Diario di una rompiballe senza arte nè parte: una valvola di sfogo contro il logorio della vita moderna per me che non bevo il Cynar


domenica 11 settembre 2011

Pessimismo e fastidio

In questo periodo esprimo sostanzialmente il mio dissenso in ordine sparso per:
- le ricariche da 5 euro della 3 che non si trovano da nessuna parte (non rompetemi le scatole, potrei farla da 10 lo so, ma ormai è diventata una questione di principio e finchè posso resisto col mio credito residuo di 1 euro)
- le spirali antizanzare che sono incastrate l'una dentro l'altra e che per staccarle si rompono il 99% delle volte
- i soffitti delle cucine che non vogliono essere dipinti di bianco
- le mosche

a tutti e quattro un sonoro e sentito
fanculo

1 commento:

Anonimo ha detto...

nervosetti eh !?