Diario di una rompiballe senza arte nè parte: una valvola di sfogo contro il logorio della vita moderna per me che non bevo il Cynar


sabato 5 novembre 2011

Il sogno

Mesi fa feci un sogno che riguardava la liguria. Non sto scherzando. Tra i vari sogni apocalittici che faccio ce n'è stato uno che riguardava la mia regione di adozione e l'acqua. Non veniva dal cielo ma si era manifestata come una sorta di tsunami proveniente dalla sardegna, e io vedevo tutta la liguria ad occhio nudo, col suo lungo profilo affusolato proprio davanti a me, sommersa dall'acqua. Camminavo su di un ponticello, proprio come quelli che si trovano a Venezia quando c'è l'acqua alta.
Era un sogno a cui non avevo più pensato fino all'altro giorno, quando ho visto ciò che è successo proprio qui, ad un passo da casa mia, e ieri di nuovo a Genova. Che triste coincidenza.

1 commento:

Me and I ha detto...

Sto seguendo dal Giappone su twitter e anche su ansa le notizie riguardanti la Liguria e anche il resto del Nord.
Spero che arrivi presto il sereno previsto per martedì...
Sono in ansia io da qui, non riesco neanche a immaginare come puoi sentirti tu.
Spero solo che si riesca ad aiutare più gente possibile e ad arginare i nuovi danni che potrebbero esserci.