Diario di una rompiballe senza arte nè parte: una valvola di sfogo contro il logorio della vita moderna per me che non bevo il Cynar


domenica 6 gennaio 2013

Il miracolo di Radio Maria e il digitale terrestre spento

Se chiamassi quelli di Mistero ci farebbero una puntata intera con il mio apparecchio televisivo del Signore. Milioni e milioni di fedeli in visita per sentire la tv che prega da spenta....miracolooooooo!
Ebbene miei cari fedeli, sappiate che il miracolo della moltiplicazione dei tumori lo fa invece la vostra amata Chiesa, quella che ogni giorno che passa mi porta a voler cambiare religione invece che il contrario, ammesso che io creda ancora in qualcosa.
Ho una vecchia tv 16:9 che con l'avvento del digitale terrestre ha avuto bisogno di un supportino a parte per funzionare ancora: il decoder. Ieri sera prima di andare a letto, spengo il digitale terrestre, e per un paio di minuti la tv resta accesa coi classici puntini grigi, il nulla insomma. E invece no: la mia tv inizia a pregare. E dopo aver sentito fenomeni di 'pregamento magico' uscire anche dai citofoni faccio subito 2+2: è sicuramente Radio Maria. La cosa però, chissà perchè, mi ricorda tanto 1984, un'imposizione alla religione cattolica che noto ovunque sempre più spesso, se la Chiesa non cambia subito atteggiamento fra qualche anno, con le nuove generazioni, si ritroverà con in mano un pugno di mosche. Amen.

Nessun commento: